Registri Vinicoli MIPAAF

Dal 30 giugno 2016 prenderà avvio la telematizzazione dei registri di cantina.

Come previsto dal decreto attuativo "Campolibero" n. 293 del 20 marzo 2015 e dalla circolare ministeriale n. 1114 del 30 dicembre 2015, a partire dal 30 giugno 2016 prenderà ufficialmente avvio la tenuta in forma esclusivamente telematica dei registri di vinicoli.
La sperimentazione del registro vitivinicolo dematerializzato, già attiva dallo scorso 15 luglio 2015 su un ristretto gruppo di aziende, dal 1 aprile 2016 sarà accessibile e consigliata a tutti le aziende coinvolte che aderendo, avranno a loro disposizione un periodo prova per adeguarsi in modo graduale ai nuovi obblighi, senza incorrere in sanzioni.

Sempre in prima fila nel campo delle telematizzazioni ministeriali, J-Software ha già sviluppato il software dedicato J-MIPAAF Vino e sarà lieta di accompagnarvi durante il periodo di sperimentazione facoltativa del registro vitivinicolo dematerializzato.
J-MIPAAF Vino è la soluzione completa che integra e risolve tutti gli aspetti connessi con il nuovo adempimento: dalla compilazione alla trasmissione telematica dei dati tramite collegamento automatico al web service del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (MIPAAF).
COS'È IL NUOVO REGISTRO VITIVINICOLO DEMATERIALIZZATO?
Per dematerializzazione si intende la tenuta in forma esclusivamente telematica di tutti i registri afferenti alla gestione della cantina oggi compilati in forma cartacea.
Il nuovo obbligo comporterà quindi la rendicontazione giornaliera di tutti i movimenti relativi ai processi di vinificazione, imbottigliamento e commercializzazione dei prodotti vitivinicoli, con obbligo di invio telematico dei dati entro 30 giorni dalla data di effettiva movimentazione. Contestualmente verrà meno l'obbligo di tenuta degli attuali registri cartacei, anche se in caso di controlli da parte delle O.d.C. le aziende dovranno essere in grado di esibire le movimentazioni anche in formato cartaceo, con esposizione dei movimenti effettuati dall’ultima trasmissione.
Si tratta di una svolta di portata epocale per l'intero settore vitivinicolo. Soprattutto per le piccole realtà a ridotte capacità di investimento, che si vedranno obbligate a ricorrere sul mercato per informatizzare un ambito della propria attività che oggi viene gestito in modo quasi esclusivamente manuale.

 

Datasheet J-MIPAAF Vino.pdf Datasheet J-MIPAAF Vino.pdf